teoria     

A partire dalla metà degli anni ’60 Stefano Benemeglio, padre delle Discipline Analogiche, inizia la sua straordinaria ricerca sull’Uomo, sul suo comportamento e sui meccanismi che regolano le interazioni comunicative tra individui e dell’individuo con sé stesso. Egli inizia il suo percorso partendo dall’ipnosi, trovando in questa pratica l’essenza di ogni espressione comunicativa dell’essere umano.


Nell’esperienza ipnotica e successivamente nella ricerca propriamente psicologica, definisce modelli sempre più precisi e raffinati che lo portano a dar vita alla Ipnosi Dinamica® e alla Comunicazione Analogica non verbale, due rivoluzionari modelli di comunicazione che fanno del segno e del gesto un potente strumento induttivo per entrare in contatto con la sfera emotiva dell’uomo, con i suoi disagi, i suoi problemi, i suoi desideri più profondi (più o meno inconsci).

Il risultato sarà la straordinaria scoperta di una comunicazione che permette di interagire con l’animo umano con il minimo di mediazione possibile da parte della sfera linguistico-culturale.


Nel 1978 fonda il Centro Ipnosi Dinamica e comunicazione non verbale, promuovendo il suo metodo con continue sperimentazioni pratiche, senza mai dare nulla per scontato e considerando tutte le possibili variabili dalle quali può nascere sempre una nuova intuizione, una nuova scoperta.


[Dal sito Centro Ipnosi Dinamica]

Go to top

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate,
rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge.
Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su COOKIES POLICY.